Per Mino

Non sono un grande scrittore (anzi spesso faccio errori piuttosto grossolani) e nemmeno uno showman, per questo disegno, scrivo giusto queste due righe per introdurvi la “storia”. Per Mino fa parte di una raccolta di racconti che ho intitolato Riassunti di tempo della quale fanno parte lavori che ho realizzato nel periodo tra la fine del 2016 e l’inizio del 2018. Sono storie che ho già pubblicato online nel mio vecchio blog ma che recentemente ho ripreso in mano. Le storie riassumono tramite i disegni i pensieri e le riflessioni che facevo in quegli istanti quando affrontavo la potenza dell’acqua che si mischiava alla china. Questi disegni sono frutto di momenti catartici, il disegno per me è proprio questo! Una maniera istintiva per evadere dal rumore e ritrovare me stesso. Come dice il titolo stesso di questa raccolta il punto comune che lega i racconti è il tempo, quello che fa passare i minuti, le ore, i giorni e che fa girare le pagine del calendario, quindi alla fine di tutto le stagioni della nostra vita. Tutto ciò che ci succede è scandito dal ritmo che noi diamo al tempo. La parola riassunti invece rappresenta la modalità con cui ho racchiuso in maniera empirica dei determinati momenti. Questo modo di pensare è la chiave di volta di tutte e quattro le storie che sono presenti, esse sono per l’appunto dei: Riassunti di tempo. Per Mino è l’unico progetto ancora inedito. In questo racconto rappresento una conversazione riguardante il tempo, la musica e la natura che feci con un amico che oggi purtroppo non c’è più. I disegni sono accompagnati da delle didascalie che sono una voce di sottofondo, hanno lo stesso volume tonale di un suggerimento all’orecchio durante una verifica a scuola.

I Followers

Mi prendo una piccola pausa dal raccontarvi il work in progress per il prossimo libro per parlare d’altro.

I followers sono un’importante categoria sociale che è nata con la fine degli anni 2000. Ma è inutile dilungarsi su di loro, sappiamo già chi sono, e soprattutto lo sappiamo (scusate la ripetizione) che lo siamo anche un po’ tutti, non siate timidi. Quindi posso dire ormai che noi followers siamo una categoria che si sta evolvendo continuamente e ci dividiamo in più tipologie: leoni da tastiera, moralizzatori, secchioni, ecc… 

Detto ciò, visto che non so dove voglio andare a parare, vi presento la vignetta e me ne sto zitto che è meglio…alla prossima!

È difficile dare un titolo…

Non so se si può chiamare Fumetto il prossimo libro che pubblicherò, sono più che altro dei disegni con delle didascalie che contestualizzano il racconto, diciamo delle Illustrazioni. Insomma qualcosa di diverso da quello che ho pubblicato in precedenza e che non ha nulla a che fare con le vignette. Il lavoro non ha ancora un titolo ufficiale quindi aspetto un po’ prima di dirvelo, intanto ecco un’altra tavola…che ne pensate?

Si va avanti!

Nei ritagli di tempo che si riducono sempre di più, il lavoro procede e va avanti. Questa è una storia che si sta disegnando da sola, io sono solo una macchina che segue la potenza dell’acqua, è proprio lei che sceglie come stendersi su quel foglio di carta ruvida che alla fine darà un risultato sempre imprevedibile. Il prossimo libro sarà una raccolta di alcuni lavori fatti negli ultimi due anni, più una storia inedita. Il disegno che vedete qui sotto farà parte del libro…che altro dire? Rimanete sintonizzati!

 

Novità in arrivo!

Per un lungo periodo, dopo la pubblicazione del graphic novel Gaetano Perusini, ho pensato di aver esaurito tutte le cartucce a mia disposizione per delle nuove storie da raccontare. Invece, nell’ultimo mese e mezzo più o meno, qualcosa nel mio bacato cervello ha iniziato a muoversi. Ho ben tre progetti da sviluppare che pian piano vi racconterò se continuerete a seguire questo blog e i miei collegamenti social…intanto un piccolo assaggio…work in progress!