Promozione di dicembre

Con l’incombente arrivo del Natale inizia anche il periodo dei famigerati regali. Se proprio non sapete che cosa regalare vi do un aiutino, ho deciso di creare una promozione apposita per voi: 

3 LIBRI a 25€ 

I libri in questione sono naturalmente: SelfieGaetano Perusini – L’irragionevole silenzio del mondoRiassunti di Tempo (per saperne di più riguardo i libri premi qui)

Come fare per ottenere la promozione? Semplicissimo, scrivete una e-mail con oggetto “PROMOZIONE DI DICEMBRE” a gionatabrandolin@gmail.com e nel testo basta che mi indichiate: Nome e cognome, indirizzo, CAP.

IMPORTANTE: Nell’e-mail di risposta vi verranno indicati l’importo totale della spesa e l’IBAN a cui effettuare il bonifico. Una volta ricevuto provvederò immediatamente a spedire le copie richieste.

INCLUSI anche un adesivo e un segnalibro!

P.S. La promozione sarà valida fino al 23/12/2018, nei 25€ non sono comprese le spese di spedizione.

I bagni dei bar dopo le 01:00

I bagni dei bar dopo le 01:00, rispetto a questo titolo aggiungerei un’altra specifica: I bagni dei bar dopo le 01:00 della domenica notte. Ci puoi trovare di tutto: installazioni, piscine olimpiche, quadri di Pollock, insomma una varietà incredibile di cose. Beh cari criminali della domenica siete degli irrispettosi perché non siete mai voi a dover pulire i cessi…

Come uscire dalla crisi?

Come uscire dalla crisi?

Una domanda difficile, che io chiaramente non so dare una risposta, ma sono preoccupato, come finirà? È giusto chiedersi cosa ne sarà del nostro futuro…davvero dobbiamo uscire dall’Euro? È colpa dei migranti? C’è che dice di si e chi dice di no. Ruota comunque tutto intorno all’economia, questioni difficili che vanno affrontate nelle sedi opportune. 

‘L’invasione’ dei migranti

Molti politicanti di oggi parlano di questa fantomatica ‘invasione’ dei migranti ma nessuno si sofferma sul vero problema della nostra epoca…GLI IDIOTI! Quell’invasione nessun popolo è mai riuscito a bloccarla, ma ora credo sia arrivato di farlo visto che ormai siamo nel 2018.